La Tv che vorrei: da domani al 5 giugno la parola ai blogger

la tv che vorrei ok

Da domani fino al 5 giugno chi vi scrive si prenderà qualche giorno di meritata vacanza. Il blog, però, non solo non rimarrà deserto, ma anzi, sarà quotidianamente aggiornato con le esclusivissime riflessioni sulla realtà televisiva italiana partorite da autorevoli blogger, che ho chiamato per sopperire alla mia assenza: grazie ai molteplici punti di vista di alcune delle firme più importanti della realtà critica web italiana, ai loro diversi stili e alla somma delle singole percezioni riusciremo ad avere un quadro abbastanza completo della tv odierna e una proiezione plausibile di ciò che sarà la televisione italiaca in futuro, qualora non si percorressero altre strade.

Perché ho scelto questo argomento? Perché credo che sia un bene capire cosa si aspettano dalla televisione coloro che, oltre a vivere la tv come comuni telespettatori, la commentano, la criticano, la sezionano.

Perché ho scelto questi blogger? Perché sono collaboratori o colleghi di altri blog che, pur non esprimendo sempre opinioni simili alle mie, riesco ad apprezzare per la loro onestà intellettuale e per la loro preparazione.

Il calendario degli interventi dei blogger l’ho pubblicato sulla bacheca della pagina Facebook ed è in continuo aggiornamento. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa senza pensarci un attimo e per ringraziare Gianni Fioretti, un vignettista in erba che merita la vostra attenzione, che mi ha gentilmente regalato l’immagine che vedrete in apertura di tutti i post presenti e futuri intitolati La Tv che Vorrei.

La tv che vorrei sta arrivando e, qualora lo vogliate, aspetta i vostri commenti, le vostre critiche la vostra presenza.

Comments

Powered by Facebook Comments

Related posts:

  1. Skypocalypse, serie web per nerd condita da tanta buona volontà Il mondo non è più lo stesso. Un virus ha ridotto parte della popolazione in zombie. Alcuni nerd, sopravvissuti all’Apocalisse,...
This work by Mr_Odo is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Italia.