Fringe, 30 Rock, Alcatraz: con le serie americane si incorre facilmente nell’errore

Il 22 aprile 2012 Repubblica.it ha pubblicato un articolo intitolato I precari del piccolo schermo le serie tv a rischio chiusura, firmato da Lara Gussatto. L’articolo è confezionato piuttosto bene, con dovizia di particolari, ma l’attentissima collega Fulvia Leopardi, che non è meno cattiva del maestrino qui presente, su Facebook commenta contrariata: “carino, pur con errori e imprecisioni (tipo che 30 Rock non è stato ufficialmente rinnovato, tipo che Fringe non è andato sempre malissimo, tipo che si guardano i milioni di persone e non il rating, tipo che Breaking In era già stato cancellato).”

Potevo ignorare le rimostranze di una illustrissima collega? Potevo chiudere gli occhi e non sfoderare nuovamente la penna rossa? Potevo non approfittare della segnalazione? No, no e poi no. Di seguito vi riporto ciò che si scrive nel link segnalato nell’articolo, intitolato Da 30 Rock a Fringe, tutte le serie a Rischio (il link rimanda a Tvzap Multimedia, articolo: Prossima chiusura: quando una serie rischia il The End) e vi commento gli errori palesi.

30 Rock, Nbc. Adorato dalla critica e dalla rete (30 Rock è indirizzo del Rockefeller Center a New York dove hanno sede gli studi televisivi della Nbc) il “Boris” in versione a stelle e strisce è diventato un cult tanto da essere appena stato rinnovato per la settima stagione, ma non è mai riuscito a coinvolgere il grande pubblico e i rating sono bassi. Ecco perché l’ottava non vedrà mai la luce.

ERRORE: la serie non è ancora stata rinnovata. Alec Baldwin ha un contratto che lo lega alla serie, ma qualora lo show dovesse essere cancellato, l’attore andrebbe a lavorare altrove.

Alcatraz, Fox. Meno della metà dei 10 milioni di americani che hanno assistito alla premiere si è sintonizzata su Fox per vedere il finale di stagione. Insomma la misteriosa sparizione dei prigionieri di Alcatraz con successivo ritorno ai giorni nostri non è riuscita a sbancare lo share mettendo a repentaglio il futuro della nuova creatura di J.J Abrams. La buona notizia è che la rete ha mantenuto in vita per quattro stagioni una serie tv come Fringe che con Alcatraz condivide la tipologia di pubblico: pochi ma fedelissimi.

ERRORE: Fringe non ha sempre avuto pochi spettatori. La prima stagione ha avuto 10milioni di spettatori, poi è scesa a 6,25 nella seconda stagione e a 5,83 milioni di spettatori nella terza. Alcatraz invece è passata dai 10,05 milioni di spettatori della premiere ai 4,75 della season finale.

Pan Am, Abc. Della morte prematura delle hostess anni Sessanta se ne parla da quando è andata in onda la quarta puntata. Dopo una premiere entusiasmante con 11 milioni di spettatori la serie è crollata arrivano ad un rating di 1,2 nel finale di stagione… fine quasi assicurata.

ERRORE: si mescola il totale degli spettatori con il rating della fascia 18-49 anni. I paragoni giusti sono: 11,06 milioni di spettatori per la premiere contro i 3,77 milioni di spettatori della season finale, oppure 3.1 di rating 18-49 anni della prima puntata contro 1.2 di rating 18-49 anni dell’ultima puntata. (curiosità: la penultima puntata ha avuto un rating 18-49 di 0.7).

P.S. la titolazione è voluta …

Comments

Powered by Facebook Comments

Related posts:

  1. NostrODOmus: profezia Upfront 2012 serie tv americane Nel centotrentottesimo giorno del bisestil anno sarà annunciato che la figlia americana dell’occhio blu e dal marchio scudato chiederà di...
  2. In tv sono tutti creativi con le idee altrui: Carlo Conti è un’eccezione CARLO CONTI IL CREATIVO Per Carlo Conti adattare i format stranieri è un’eccezione: prima di Tale e Quale show, non...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This work by Mr_Odo is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Italia.