Flep – The Series: lo stagista, la fotocopiatrice e il resto

Flep The Series

Prendete lo stagista Alessandro di Boris e spostatelo dalla caotica realtà del set a uno stanzino stretto e angusto di un’azienda, dove può fare solo fotocopie tutto il giorno. Chiamatelo Luca. Prendete HAL 9000 di 2001 Odissea nello spazio e mettetelo nello stesso stanzino trasformandolo in fotocopiatrice multifunzione. Infine prendete la macchina del caffè di Camera Cafè e trasformatela in una telecamera a inquadratura fissa. Il risultato è Flep, la serie web scritta, ideata e interpretata da Riccardo Riande.

PUNTI DI FORZA

  • Buona interazione tra il protagonista e la fotocopiatrice.
  • Protagonista credibile nel ruolo di stagista.
  • Racconto attuale.
  • Traspare il divertimento degli attori.

PUNTI DEBOLI

  • Personaggi stereotipati recitano dialoghi triti e ritriti che creano comicità vecchia.
  • Troppo “Lucacentrica” (merito del protagonista o poca fiducia nel resto del cast?)
  • Più che una serie sembra un insieme di episodi stand-alone a causa di una linea narrativa orizzontale che a tratti appare inesistente.
  • Assenza di Cliffhanger nel finale di stagione. Finale gettato alle ortiche.
  • Poca possibilità di interazione tra pubblico e serie.

COMMENTO FINALE
Senza infamia e senza lode. Se solo osasse di più, potrebbe sconvolgere l’ambiente …

NOTE
A breve verrà girata la seconda stagione della serie (altri 10 episodi). Se volete partecipare seguite le istruzioni che trovate QUI.

DOMANDA

L’hai vista? Dammi un tuo giudizio!

CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

Comments

Powered by Facebook Comments

Related posts:

  1. #Bymyside: il Flippo di Flavio Parenti è il Godot del web? Flippo non si vede da sei mesi. I componenti del suo gruppo, che si incontrano sempre nello stesso posto, il...
  2. Radiocity: Enrico Pittari è Antonio, la voce di Roma nell’Italia fuori dall’Europa del 2014 2014. Il futuro fa schifo: l’Italia, fuori dall’Europa, è governata da cinque reggenti che, per evitare il collasso causato da...
  3. Stuck: David Rea è la fusione di Gregory House, Hank Moody e Cal Lightman Immaginatevi un personaggio che fonda il cinismo di Dr. House (House MD), l’attenzione per il particolare del dottor Cal Lightman...
  4. In Her Shoes: la web serie per chi ama le scarpe … e i pettegolezzi femminili Mettete insieme delle colleghe di lavoro nel bagno dell’ufficio, fatele parlare dei loro problemi professionali e privati (cercando di far...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This work by Mr_Odo is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Italia.